Cari Amici,
Vogliamo con questa lettera augurale ringraziarvi per l’affetto dimostrato. Nel 2018, grazie al vostro contributo sempre costate abbiamo dato vita a delle iniziative molto importanti che sono servite per far crescere la nostra Associazione numericamente. Sempre più persone infatti guardano con interesse alla nostra realtà e stiamo riscuotendo un certo successo anche fra i social.

E’ stato possibile ottenere questo risultato grazie all’apporto fondamentale di alcuni appassionati, soci, sostenitori e consiglieri. Intendiamo pertanto, prima di mettervi al corrente su quanto è in programma per l’anno venturo, fare alcuni ringraziamenti.

Il nostro ringraziamento più grande va a Katia Brugnolo, Covicepresidente dell’Associazione e docente all’Accademia di Belle Arti di Verona, che si è prodigata quest’anno con grande passione, non solo per dar vita ad un Gruppo Giovani, organizzando il concorso – mostra d’arte “Attimi Infiniti” presso il Liceo artistico Antonio Canova, ma anche nel curare interamente il corso di formazione sull’arte contemporanea, mettendo a disposizione le sue conoscenze e competenze. Come avete avuto modo di sperimentare, il corso sta riscontrando un grande successo presso la cittadinanza ed è stato particolarmente apprezzato anche dal nuovo direttore del settore Cultura, Mauro Passarin.

Ringraziamo inoltre Giorgio Ceraso, grande conoscitore che, come di consueto, ci propone ogni anno dei tour davvero singolari alla scoperta di tesori nascosti. Quest’anno ci ha condotto alla quasi sconosciuta villa Forni Cerato a Montecchio Precalcino.

E ringraziamo anche Luca Matteazzi, consigliere dell’Associazione e guida turistica di Vicenza, il quale ha illustrato la mostra “Il Trionfo del colore” con una appassionante spiegazione, ricca di vivaci comparazioni e aneddoti, presentando i grandi protagonisti del Settecento veneto con una prospettiva del tutto originale.

Vi aspettiamo numerosi anche nell’anno nuovo che sarà ricco di sorprese, volte, come sempre, alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio architettonico, artistico e paesaggistico del nostro territorio.

Per il 2019 il Consiglio Direttivo, grazie al rilevante contributo del 2 x 1000 del 2016, pervenuto negli ultimi mesi, ha deliberato di provvedere al restauro dell’Arco d’ingresso al giardino del Teatro Olimpico di Vicenza in Piazza Matteotti. Già attribuito per molto tempo al Revese, spetterebbe invece a Vincenzo Scamozzi, come dimostrano i recenti studi affrontati da Luca Trevisan, Vicepresidente dell’Associazione e Accademico Olimpico. La progettazione e la direzione dei lavori di restauro saranno condotti dallo Studio Vetera di Gabriele Zorzetto, nostro socio e consigliere che, con la moglie, offrirà anche una brochure illustrativa.

Nell’anno nuovo però, secondo una tradizione consolidata, continuerà la programmazione di importanti eventi e visite culturali: nei primi mesi, oltre ai tre incontri del corso sull’arte contemporanea, è programmata, in data ancora da definire, la visita alla mostra di Giovanni Demio a Schio, curata da Vittorio Sgarbi, e a villa Thiene di Quinto Vicentino dove lo stesso artista, allora molto apprezzato dallo stesso Palladio come “Uomo di bellissimo ingegno”, ha affrescato l’intero salone d’onore.

Sempre attingendo al contributo del 2 x 1000, è in programma anche la pubblicazione di una monografia sulla storia della nostra Associazione, avviata nel 1949 per iniziativa di personaggi vicentini dai grandi ideali, primo fra tutti Renato Cevese che fece conoscere l’arte vicentina e veneta in Europa e in altri paesi del mondo, non solo mediante specifici interventi di salvaguardia delle ville venete, molte delle quali erano in rovina, ma anche con la felice proposta, nel 1954, dell’istituzione a Vicenza del Centro Internazionale di Studi di Architettura “Andrea Palladio”.

A tutti rinnoviamo i nostri più affettuosi auguri per il Natale e il Nuovo Anno

Il Presidente Mario Bagnara, tutto il Consiglio direttivo e la segreteria

Condividi sui socialShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Previous Post