L'Oratorio dei Boccalotti in Vicenza

di Angela Blandini e Gabriele Zorzetto

2017, Vicenza

Breve Guida storico-artistica

L’Oratorio dei Boccalotti è, a Vicenza, da tutti conosciuto e ammirato; ciononostante, non è mai stato oggetto di specifici studi o monografie e rimane, per certi aspetti, un’opera che presenta molti interrogativi. Il presente lavoro, pur nella sua modestia, raccoglie i risultati di alcune ricerche d’archivio condotte in tempi recenti, e una serie di considerazioni emerse dall’attenta analisi dell’edificio dal punto di vista storico, architettonico, artistico e più specificamente tecnico, con particolare attenzione verso il suo attuale stato di conservazione.

La chiesa di San Lorenzo a Vicenza. Guida storico-artistica

di Luca Trevisan

2016 ZeL Edizioni, Treviso
ISBN 978-88-96600-55-9

Breve Guida storico-artistica

L'abbazia di Sant'Agostino a Vicenza

di Gilberto dal Cengio

2016 Editrice Veneta, Vicenza
ISBN 978-88-8449-774-1

Da troppo tempo gli studiosi locali sembrano aver dimenticato il singolare patrimonio architettonico e artistico dell’antica abbazia di Sant’Agostino, quasi ignorata anche negli itinerari turistici cittadini. E’ quindi davvero singolare che ad occuparsene sia un giovane studioso nato a Milano e laureato all’Università di Verona in Storia dell’Arte, solo da alcuni anni residente a Vicenza. Gilberto dal Cengio quindi, autore di questa monografia “L’abbazia di Sant’Agostino a Vicenza. Il ciclo di affreschi nell’area presbiteriale: iconografia, contesto storico, attenzione critica“, merita tutto il nostro plauso, anche perché questo suo lavoro può favorire il risveglio d’interesse dei vicentini e dei turisti su un tesoro che nel secolo scorso, in piena seconda guerra mondiale, è stato oggetto di studio e di importanti interventi di restauro ad opera dello zelante e molto apprezzato parroco don Federico Mistrorigo (1895-1953) durante i quasi quindici anni del suo ministero (fino al 1949).

Vicenza 1711: La pianta di Giandomenico Dall'Acqua. La città perduta e ritrovata

di Giorgio Ceraso

2015 CTO Edizioni, Vicenza
ISBN 978-88-98569-47-2

Si tratta di un interessante lavoro che analizza un elaborato grafico di grande importanza, custodito presso la Biblioteca Bertoliana, che delinea l’assetto urbano alla vigilia del Neoclassicismo, prima degli interventi che modificheranno una situazione che era rimasta sostanzialmente cristallizzata per secoli, fornendo altresì immagini – talora uniche – di edifici perduti, in parte per interventi causati dalla politica anti-ecclesiastica di Napoleone, in parte non irrilevante per una sorta di sconsiderata furia iconoclastica – soprattutto ottocentesca – e in parte per i bombardamenti aerei caduti sulla città nel corso della seconda guerra mondiale.  Il volume è stato pubblicato con il contributo dell’Associazione degli Amici dei Monumenti di Vicenza, della Fondazione Roi, della Banca Popolare di Vicenza, dell’Auser, della Fiamm, del Lions Club Vicenza Host, di Italian Power Company e delle Botteghe Storiche cittadine.

Andrea Palladio e Verona. Committenti, progetti, opere

di Giulio Zavatta

2014 NFC Edizioni, Rimini
ISBN 978-88-67260-30-0

Realizzato in parte con il contributo dell’Associazione, tale volume si presenta come una novità nell’ambito della ricerca storico-artistica, in quanto il taglio metodologico del lavoro svolto da Giulio Zavatta, dottorando presso l’Università di Verona, ribalta la prassi della ricerca sugli edifici di Palladio: lo studio approfondisce in prima istanza le figure dei promotori – i nobili veronesi delle famiglie Serego e Della Torre – e consente in questo modo di rileggere le architetture palladiane alla luce di nuovi contesti e, in tutti i casi, di ulteriori apporti archivistici. In virtù dei notevoli risultati ottenuti, Lionello Puppi, ha ritenuto notevole il risultato del lavoro di Giulio Zavatta.

Restauro del monumento ad Andrea Palladio

di Antonio Marangoni

2012, Vicenza

All’appuntamento dell’inaugurazione della Basilica restaurata e della grande mostra “Da Raffaello a Picasso” la statua dell’autore delle logge, Andrea Palladio, posto quasi a vigilare sulla sua opera nella contigua piazzetta omonima, non poteva presentarsi nel suo stato di degrado.
Pronta quindi è stata la risposta dell’Associazione Amici dei Monumenti, dei Musei e del Paesaggio per la Città e Provincia di Vicenza che, coerentemente con le sue finalità statutarie e la sua tradizione di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico, grazie alla collaborazione di Arcart srl di Xavier Robusti e degli Uffici Tecnici Comunali insieme con la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici, si è assunta l’impegno di riportare allo splendore originario l’opera realizzata dallo scultore romano Vincenzo Gajassi
nel 1859. Anche allora l’onere finanziario fu sostenuto da un antesignano “amico dei monumenti”, il vicentino Francesco Bressan. Il restauro di un’opera comporta sempre anche una sua riscoperta dal punto di vista storico-artistico che merita di essere opportunamente documentata e adeguatamente divulgata. Per il conseguimento di questo obiettivo all’Associazione si è unito il Club Lions Vicenza Host che ha sostenuto l’onere finanziario della pubblicazione: un’esemplare sinergia tra due istituzioni che hanno a cuore il patrimonio artistico della loro città.
La brochure, curata da Mons. Antonio Marangoni, direttore degli Archivi della Diocesi, cui va la nostra gratitudine, viene offerta ai vicentini e ai turisti, affinché, insieme con le architetture palladiane, possano apprezzare anche coloro che, nel corso dei secoli, hanno reso omaggio al loro artefice e ne traggano esempio.
Mario Bagnara
Presidente dell’Associazione Amici dei Monumenti

Il Tempio di San Lorenzo

di Luca Trevisan

supervisione scientifica
di Fernando Rigon

2011 Zel Edizioni, Treviso
ISBN 978-88-96600-59-7

L’Associazione si è fatta promotrice, grazie al sostegno di Banca Popolare FriulAdria, della prima completa monografia, moderna ed aggiornata, sulla chiesa monumentale di San Lorenzo a Vicenza. L’opera magistrale di Luca Trevisan indaga i mutevoli contesti culturali vicentini fatti di rapporti tra committenze e artisti nell’ambito dell’illuminato milieu francescano.

Antonio Pizzocaro Architetto Vicentino 1605 - 1680

di Luca Trevisan

2009 edizioni osiride, Rovereto
ISBN 978-887498-121-2

Questo volume è nato dalla volontà di creare una grande monografia del più importante architetto vicentino del Seicento, allo scopo di rivalutarne la statura artistica. L’Associazione Amici dei Monumenti, dei Musei e del Paesaggio della Città e della Provincia di Vicenza assieme al Dipartimento di Discipline storiche, artistiche, archeologiche e geografiche dell’Università di Verona, ha promosso e contribuito alla pubblicazione dell’opera.

Condividi sui socialShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin